martedì 9 maggio 2017

Urban Trail by Night - Firenze 7/3/2015

Un sabato sera di Marzo, inverno 2015.

Abbiamo deciso in buon numero di partecipare a questo trail cittadino in notturna a Firenze che prometteva di essere splendido, fosse solo per i luoghi che dovevamo percorrere.
Non è stata però una corsa vera e propria, o almeno... noi dell'Atletica Sangiovannese non l'abbiamo intesa così.
E se ne ricorderanno le centinaia di persone che hanno assistito al nostro "chiassoso" passare in questa fresca serata di Marzo per le vie cittadine. Turisti, gente comune, ma anche i nostri "concorrenti" hanno sicuramente capito cosa è per noi correre: ognuno di loro si sarà fatto una propria idea, qualcuno ci avrà preso per scalmanati, qualcuno sarà rimasto divertito dalla nostra gioiosa voglia di libertà. Ma sicuramente quello che conta è ciò che a noi è rimasto "dentro": la consapevolezza che siamo una *squadra* in uno sport prettamente individuale. Cosa più unica che rara.
In alcuni momenti ho creduto di rivivere il set del film Amici miei: eravamo nel bel mezzo di una "zingarata". Sì, proprio la zingarata che il Perozzi descrisse così: "la libertà, l'estro, il desiderio". Libertà perché la corsa è libertà. Correre per le discese, salire le scalinate: mi sembrava di essere ritornato un bambino di 6 anni, da quanto tempo non rifacevo certe cose!
L'estro: nessuno si sognerebbe mai di cantare "Vado a vivere in campagna" durante una corsa, con tanto di coro di ritorno (vero Mario?), oppure di urlare "Braviiiii" ogni qualvolta si incrociava qualcuno. Le energie sono importanti, il fiato è la nostra benzina. E chissà come saremo apparsi a quel gruppo di stranieri che abbiamo fatto "sloggiare" da Piazzale Michelangelo perché noi... dovevamo fare la foto!
E infine il desiderio: è stata la scintilla che ha infiammato la serata. Desiderio di correre insieme in barba al cronometro, il desiderio di far capire a tutti quelli che ci guardavano che noi Atletici questo sport è un divertimento e che qualche volta anche noi grandi abbiamo il... desiderio di ritornare bambini.

Una serata splendida, ragazzi e ragazze. E Sabato 7 Marzo 2015, almeno per quella sera, Firenze si è illuminata di una allegra e gioiosa luce azzurra.

lunedì 26 gennaio 2015

3° Mugello GP Run - Scarperia (FI) 25/01/2015

Ed eccomi finalmente alla prima corsa del 2015.
Lo scorso anno fu la prima corsa con l'Atletica Sangiovannese in una situazione (per me) emotiva molto particolare; questa è la "mia" corsa celebrativa e cercherò di esserci fin quando si farà questa gara.
La corsa si preannunciava (ed è stata, in effetti) un po' sotto tono: qualche centinaio di partecipanti in meno e si è visto anche dalla presenza degli atleti sangiovannesi che nelle 3 edizioni è andata via via a calare. Eravamo solo in 4, con la piacevole sorpresa di Filippo Fabbrini (ex baskettista come me) oltre a Bigi e Valci.


Il tempo sicuramente non ha invogliato molti a partecipare, specialmente quelli dell'ultimo minuto; ed in effetti la pioggia è iniziata poco prima del riscaldamento e ci ha fatto compagnia anche alla fine del primo giro. Freddo... abbastanza sopportabile tanto che ho optato (per fortuna!) per le maniche corte.
Percorso suggestivo dentro l'autodromo del Mugello: 2 giri di 5245mt, veloce, con la difficoltà delle salite San Donato e -soprattutto- delle curve dell'Arrabbiata.


Obiettivo: gli oltre 53' dello scorso anno a 5'05" di media erano TROPPO. Sono migliorato molto, specialmente negli ultimi periodi e basandomi sull'ultima corsa a Terranuova dovevo puntare a stare su una media di 4'50", il che significa un tempo finale di circa 50'50" (2 giri corrispondono a 10490mt, sarebbero 48'20" su 10000).

Senza star troppo a raccontare la corsa, è stato bellissimo vedere il tabellone che segnava 49'54" quando ero all'arrivo: ero stato di 1' più veloce dei miei migliori propositi!


4'45" di media, ben 20" al km più veloce di 12 mesi prima! Il tutto si è tradotto in un tempo sui 10km di 47'49", limati altri 3sec. al PB!


Bene, adesso è ora di pensare al Trail notturno di Firenze del 7 Marzo 2015!

lunedì 22 dicembre 2014

1° Corsa di Natale - Terranuova Bracciolini (AR) 21/12/2014

Primo giorno d'inverno, si è disputata la 1° edizione della "corsa di Natale" a Terranuova. Visto che non correrò quasi certamente la corsa di casa (il Capodanno di Corsa a S.Giovanni) non potevo mancare a questa gara distante 5km da casa.



Organizzazione a cura della Pro Loco con la collaborazione di Policiano e Rinascita Montevarchi, la gara prevedeva un percorso di 11,5km circa tra le case di Terranuova; percorso paesaggisticamente non bello ma tutto sommato veloce, a parte uno strappo da ripetere un paio di volte e qualche sali-scendi. Al secondo giro è stata dura fare quella salita ma come al solito l'ho affrontata bene; nonostante il mio peso stranamente rendo meglio in salita, anche rispetto a molti atleti leggerissimi.


Al via 300 atleti circa, un buon numero considerato che è una gara invernale e quindi meno partecipata. 20 Atleti Sangiovannesi di cui alcuni nuovi: fa sempre bene vedere che la nostra società e il nostro gruppo sta crescendo!
Dal canto mio non l'ho preparata in modo particolare. Nei giorni precedenti però ho notato un ulteriore miglioramento nelle prestazioni: il passo sotto i 50' per 10 km li tengo costantemente in allenamento e quindi mi aspettavo di poter infrangere il "muro" dei 49' in gara, nonostante il percorso fosse leggermente più lungo (ma in una gara veloce anche 1,5km si sentono!) e non piatto.

 

Al via 2 giri del centro storico. Ho avuto subito l'impressione di essere partito troppo veloce ma... ho voluto azzardare ed ho provato a mantenere il ritmo. Alla fine dei 2 giri corti è arrivato dalle retrovie Claudio Burrini al quale mi sono "agganciato" e insieme, a breve, ci siamo uniti a Sandro Barbagli, poco avanti a noi.
Sono iniziati poi i 2 giri "lunghi" (4,5km a giro). Il primo è passato bene, anche lo "strappo" l'ho affrontato nel modo giusto. Il secondo è stato ovviamente più duro negli ultimi 2 km e infatti sempre nella salita il terzetto si è sgranato. Sandro ha perso un po' di terreno, Claudio è andato a riprendere Adriano Bigi più avanti e anch'io mi sono avvicinato.
L'ultimo km è passato bene e all'arrivo ho potuto abbracciare la mia bella famigliola che era venuta a fare il tifo!




Alla fine prestazione MOLTO sopra le aspettative: 54'10" ufficiali, 169° assoluto, 4'46" di media e... 47'52" sui 10km!! Abbattuto pure il "muro" dei 48' ! E per finire... squadra 3° classificata! Grandi Atletici Sangiovannesi!




lunedì 27 ottobre 2014

16° Maratonina - Arezzo 26/10/2014

Domenica 26 Ottobre 2014: giornata importante perché ho fatto la mia prima mezza maratona!


La tappa di avvicinamento è stata un po' difficoltosa: 2 soli allenamenti di 20km scarsi a ritmi blandi, per questo il mio obiettivo era ARRIVARE. Farla in 1h45'? Impossibile, vorrebbe dire correre 21km allo stesso ritmo dei miei 10... però mi sottovaluto, come sempre. Alla fine il tempo è stato di 1h48'33", 595° assoluto su 1000 iscritti (partenti... boh). Ritmo un buon 5'05" e per 7km sono pure stato sotto i 5': non male considerando il 1° km fatto ad un ritmo superiore ai 6'.


Il percorso consisteva in 2 giri dal centro alle colline intorno alla città di Arezzo. Mi aspettavo fosse più piatto, anche se per la verità non ho incontrato nessuno strappo ma "falsipiani" anche molto lunghi che ovviamente non permettevano un ritmo velocissimo.


A proposito: il mio Garmin ha segnato il real-time quasi al secondo, ma il percorso calcolato è stato 21,350mt. Avrà segnato male il GPS, avrò "tagliato" poco il percorso oppure era effettivamente più lungo? Chissà...

Il primo giro di 11km l'ho percorso in totale scioltezza, quasi senza fatica nonostante cercassi di amministrarmi per arrivare in fondo.


Da metà del secondo, verso il 16°km la stanchezza è venuta fuori ma ho finito in totale scioltezza senza troppo affanno, aumentando il ritmo nell'ultimo km con un piccolo sprint finale.

Sono contento perché la forma c'è: niente mal di schiena e già dal pomeriggio avevo recuperato gran parte della stanchezza, senza dolori o problemi di movimento. Adesso tiro un po' il fiato ma vorrei fare a breve una gara sui 10/12 km per sfruttare questo momento di forma.

lunedì 22 settembre 2014

7° Tuttinpista/Arezzoabilia - Arezzo 21/09/2014

A distanza di 2 settimane dal Siro Noferi, eccomi a scrivere il resoconto di un'altra corsa tenutasi ad Arezzo, zona Parco Pertini, competitiva di 8km valida per il Grand Prix.
Non mi sono mai cimentato in gare più corte di 10km e per me era quindi un test importante per vedere a che livello sono arrivato su una gara veloce.
Il gruppo dell'Atletica Sangiovannese non era molto numeroso anche a causa della concomitanza della gara di Terranuova Bracciolini; eravamo in 6 (su un totale di 180 competitivi circa) più altrettanti per la non-competitiva.
Il percorso si componeva di un giro breve (valido anche per la NC) e un giro più lungo per un totale di 8km; per la verità il mio GPS ha misurato 7,65km, altri 7,8, ma credo che fosse comunque leggermente più breve degli 8km.
La gara nostra ha visto il "solito" Marco Cappagli primeggiare, addirittura 13° assoluto con 28'46", Edoardo Morrocchi 31° con 30'35".
Io mi sono accodato al "coach" Giancarlo Sani (che correva la NC ma ha fatto l'intero percorso) e questo mi ha permesso di tenere un ritmo molto alto grazie anche alle perfette condizioni fisiche, cosa mai successa fino ad ora.
Ho tenuto il suo ritmo fino ad 1km dall'arrivo ed ho chiuso la gara con un ottimo 36'07", 96° assoluto e 41° di categoria! Il ritmo è stato di 4'43".
Sono veramente contento perché di corsa in corsa vedo sempre miglioramenti; adesso sotto con la preparazione alla prossima gara. Sicuramente la mia prima mezza maratona ad Arezzo il 26/10, a chissà che non faccia qualche altra corsetta nel frattempo.

mercoledì 17 settembre 2014

34° Trofeo "Siro Noferi" - Montevarchi 07/09/2014

Dopo aver passato tutto il mese di Luglio alle prese con fastidi legati alla schiena e il mese di Agosto a giro per la Germania in ferie (a proposito: posti bellissimi per allenarsi!), l'appuntamento era per la gara di casa, con un nutrito gruppo di Atleti Sangiovannesi e soprattutto per l'inaugurazione della nuova maglia.


La gara, oramai giunta alla 34° edizione, ottimamente organizzata dalla Rinascita Montevarchi nell'ambito della festa del Perdono, propone un percorso di 13,2km: si parte da Via Roma, si percorre la SR69 fino al bivio per Caposelvi, si passa dall'omonimo paese e a Mercatale Valdarno si scende fino ad arrivare di nuovo a Montevarchi. Percorso molto particolare perché dopo un avvio piatto, si arriva ai piedi del paese di Caposelvi e ci si trova davanti una salita (o meglio: un "muro") con pendenza del 12%, al 6° km. Poi comincia un saliscendi che porta al bivio di Mercatale e qui inizia una discesa interminabile fino agli ultimi 3km di pianura che portano all'arrivo.
La giornata era calda e il mio obiettivo, considerato i problemi di schiena, era di arrivare tra 1h12' e 1h15', sapendo che la salita l'avrei fatta camminando e la discesa molto piano: in fondo le uniche volte che avevo fatto il percorso ero su 1h14'.
Partenza nel gruppo, i primi km fatti senza pensieri. Addirittura ho fatto il km più veloce della mia "carriera" podistica a 4'20"!! Tutto bene fino alle prime salite dove (conoscendo il percorso) sono andato bene superando anche qualcuno. Arrivato alla salita non mi sono scoraggiato: ho preso il mio passo camminando e... riuscivo a tenere il passo di chi correva! Tanto che ho alternato un po' di corsa e ho superato altra gente. Il saliscendi mi è servito per far ritornare a girare le gambe, ma la discesa... sapevo che sarebbe stata il mio punto debole. Alcuni mi hanno superato, non molti. Negli ultimi 3km mi sono accodato ad un tizio che teneva i 4'50": a detta di molti sono i più difficili ma non per me. Li ho fatti in tranquillità arrivando addirittura a 500mt dall'arrivo con la birra per abbozzare un piccolo sprint.

Alla fine il tempo è stato ben 5min inferiore al mio obiettivo massimo! 1h07'10", 210° (su oltre 300 partenti). Direi molto soddisfatto, anche se al "top" della forma potevo abbassare il tempo di altri 3-4 minuti.

venerdì 4 luglio 2014

Notturna di Mezzana - Prato 03/07/2014

Sono passate appena 72 dalla gara di Tavola ed eccomi qua a raccontarne un'altra che si è tenuta Giovedi 3 Luglio nell'interland pratese.
Questa volta sono da solo: gli altri hanno ovviamente impegni vari, io sono libero dalla famiglia che si trova al mare e visto che devo allenarmi...
La gara si preannuncia ovviamente di scarso "appeal", vuoi per la vicinanza di tempo con quella di Tavola, vuoi perché il weekend è vicino e molti si preparano per corse più rinomate.


Arrivato 1 ora prima della partenza mi sono iscritto (Assoluti Maschile) al costo di 4€ ed ho ricevuto una bottiglia di vino e un buono per una pasta che ho consumato subito dopo l'arrivo.

La partenza è stata data davanti alla chiesa di Mezzana e devo dire che alla fine c'era un buon numero di partecipanti (circa 200).
La gara si è snodata principalmente lungo le ciclabili ad est di Prato, negli argini del fiume Bisenzio; tutto sommato un buon percorso, forse a tratti un po' stretto che alternava asfalto a sterrato, qualche saliscendi ma che poteva regalare buone medie.



Il tempo era ovviamente caldo ma per fortuna l'aria non era ferma e una leggera brezza dava refrigerio. Anzi, a volte era pure fastidiosa quando soffiava contro.
La gara di 2 giorni prima si è fatta un po' sentire sulle gambe ma nonostante ciò la media al km è stata più bassa (4'50") che mi ha permesso di chiudere la gara (9,1 km da GPS) in 44'02", 59° posto (come sempre... metà classifica ma sto risalendo!).


Tutto sommato un buon allenamento che mi ha fatto constatare l'enorme miglioramento degli ultimi periodi: il fisico si sta affinando, le medie crescono e i fastidi fisici (principalmente tendiniti) si fanno sempre più lievi.

A presto!