mercoledì 6 aprile 2016

Viaggio a Londra: prenotazione e preparativi

Finalmente, in occasione dei 40 anni di mia moglie Serena, ci siamo decisi a prenotare un viaggio in una capitale europea. Nonostante il momento non sia dei migliori, abbiamo scelto Londra. Scartata l'ipotesi agenzia di viaggio ci siamo dedicati alla ricerca su Internet.





Prima cosa da tenere in considerazione: prima si prenota, più si risparmia.
Prenotando 2 mesi prima con RYANAIR da Pisa verso London Stansted abbiamo speso 45€ A+R per ogni adulto, tasse comprese. Insomma, con meno di 200€ possiamo andare tutta la famiglia, scegliendo oltretutto un buon orario di partenza tra i 3 disponibili da Pisa (Andata 12.45 > 14.20, ritorno 14.45 > 18.00). Con un prezzo del genere abbiamo aggiunto un bagaglio da stiva di 15kg (40€ A+R) e la prenotazione dei posti per essere tutti vicini (32€ A+R)
Capitolo alloggio: in un primo momento abbiamo cercato hotel e obiettivamente ce ne sono di tutti i prezzi… ma pur sempre cari! Sapendo poi che Londra non eccelle certo per la bontà del cibo e la necessità di dover fare 3 pasti durante il giorno, abbiamo pensato: perché non un appartamento? Su HouseTrip abbiamo trovato un ottimo appartamento a 100€ a notte (+ 50 £ per le pulizie finali): in questo modo potremo fare colazione + cena e prepararci i panini, oltre a cucinare ciò che ci aggrada (e con i bambini il cibo è sempre un problema).
Comunicazioni: abbiamo letto ovunque che Londra è ben servita con il WiFi. Anche il nostro alloggio ne è provvisto ma sappiamo quanto è utile avere comunque una connessione. Un mese prima della partenza ho richiesto all’operatore GIFFGAFF una SIM (che spediscono a casa). Dopo aver fatto l’attivazione e con una spesa di 10£ avrò così a disposizione 250 min di chiamate verso l’Italia e 1Gb di internet. Il tutto per una durata di 10gg.

Trasferimento Aeroporto > Londra e viceversa. Arrivando all’aeroporto di Stansted avevamo letto ovunque che il mezzo più economico era il bus; il treno era sconsigliato. La compagnia di Bus low-cost migliore è Easybus con prezzi sui 12£ a testa per A+R, per un totale di 48£. La durata del viaggio è circa 75min, ma… guardando meglio sul sito dello Stansted Express (il treno) abbiano notato che esisteva la possibilità di acquistare i biglietti A+R a 55£ (opzione Advance, quindi a soli 6£ in più rispetto a Easybus!). Abbiamo quindi optato per il treno, per avere la comodità, la velocità di trasferimento (30 min) e senza nessun limite per i bagagli.

La pianificazione continua...

lunedì 26 gennaio 2015

Nike Vomero+ 9

Le vecchie e buonissime Vomero+ 8 hanno quasi 900km all'attivo e sono quasi da pensionare. Dico "quasi" perché ancora tengono e nonostante la suola consumata mi permettono di mantenere medie di tutto rispetto (per me).



Visto che le 8 sono introvabili, sono passato alle 9. La suola è rimasta praticamente identica, forse c'è una differenziazione nella durezza della gomma nei punti più critici, ma è solo una sensazione "al tatto".
La tomaia è cambiata ma non nella forma generale; mancano come sempre le cuciture con un assemblaggio ottenuto per termofusione.
Il peso mi sembra identico. Alla prima calzata danno la stessa sensazione delle Vomero 8; anzi, è presente anche quel "cuscinetto" sotto l'avanpiede che ai più sembra fastidioso ma che durante la corsa sparisce, non si sente affatto.

Dopo i primi 100km (tra cui la gara del Mugello) posso confermare la stessa comodità e stabilità delle precedenti Vomero 8. Ho notato però che sembrano più "secche": le 8 erano più "pantofole" con la zona tacco molto morbida (forse anche esagerata). Le 9 danno l'impressione (confermata dal tatto, come ho detto in precedenza) che la suola sia fatta di gomma più dura.

I riscontri cronometrici sono positivi visto che al Mugello ho abbassato il tempo sia sui 5km che sui 10km ottenuti il mese prima con le Vomero 8.

Tirerò le somme alla fine, quando anche queste avranno raggiunto i 900km.

Nike Pegasus 30

Con molto ritardo, visto che le ho dismesse, parlo brevemente delle Nike Pegasus 30.
Scelte per vari fattori (non ultimo il prezzo) ho voluto provare queste scarpe, poco adatte ad atleti del mio peso, ma anche (teoricamente) più veloci e reattive delle Vomero 8.

Purtroppo si sono rivelate molto, ma MOLTO peggiori delle 29. La suola sembrerebbe identica ma la tomaia si è rivelata pessima perché l'ottima calzata delle 29 non l'ho riscontrata su questo modello, pur essendo 1/2 numero più grandi.
Già la prima gara è stata un calvario: la Notturna di San Giovanni l'ho terminata con le dita dei piedi sanguinanti, l'unghia del medio dx è saltata e la cosa non è migliorata con l'uso. Fare allenamenti e gare è stato un calvario tanto che dopo l'estate sono tornato alle vecchie Vomero 8 e... la forma fisica è magicamente ricomparsa.

Oltre ad essere per nulla adatte al mio piede, si sono rivelate più lente delle 8 con tanta fatica per tenere ritmi sotto i 5'/km. Ma... non dovevano essere più reattive e quindi veloci? Mah, secondo me questa scarpa è un buco nell'acqua.

Alla fine le ho abbandonate, senza rimpianti.

3° Mugello GP Run - Scarperia (FI) 25/01/2015

Ed eccomi finalmente alla prima corsa del 2015.
Lo scorso anno fu la prima corsa con l'Atletica Sangiovannese in una situazione (per me) emotiva molto particolare; questa è la "mia" corsa celebrativa e cercherò di esserci fin quando si farà questa gara.
La corsa si preannunciava (ed è stata, in effetti) un po' sotto tono: qualche centinaio di partecipanti in meno e si è visto anche dalla presenza degli atleti sangiovannesi che nelle 3 edizioni è andata via via a calare. Eravamo solo in 4, con la piacevole sorpresa di Filippo Fabbrini (ex baskettista come me) oltre a Bigi e Valci.


Il tempo sicuramente non ha invogliato molti a partecipare, specialmente quelli dell'ultimo minuto; ed in effetti la pioggia è iniziata poco prima del riscaldamento e ci ha fatto compagnia anche alla fine del primo giro. Freddo... abbastanza sopportabile tanto che ho optato (per fortuna!) per le maniche corte.
Percorso suggestivo dentro l'autodromo del Mugello: 2 giri di 5245mt, veloce, con la difficoltà delle salite San Donato e -soprattutto- delle curve dell'Arrabbiata.


Obiettivo: gli oltre 53' dello scorso anno a 5'05" di media erano TROPPO. Sono migliorato molto, specialmente negli ultimi periodi e basandomi sull'ultima corsa a Terranuova dovevo puntare a stare su una media di 4'50", il che significa un tempo finale di circa 50'50" (2 giri corrispondono a 10490mt, sarebbero 48'20" su 10000).

Senza star troppo a raccontare la corsa, è stato bellissimo vedere il tabellone che segnava 49'54" quando ero all'arrivo: ero stato di 1' più veloce dei miei migliori propositi!


4'45" di media, ben 20" al km più veloce di 12 mesi prima! Il tutto si è tradotto in un tempo sui 10km di 47'49", limati altri 3sec. al PB!


Bene, adesso è ora di pensare al Trail notturno di Firenze del 7 Marzo 2015!

lunedì 22 dicembre 2014

1° Corsa di Natale - Terranuova Bracciolini (AR) 21/12/2014

Primo giorno d'inverno, si è disputata la 1° edizione della "corsa di Natale" a Terranuova. Visto che non correrò quasi certamente la corsa di casa (il Capodanno di Corsa a S.Giovanni) non potevo mancare a questa gara distante 5km da casa.



Organizzazione a cura della Pro Loco con la collaborazione di Policiano e Rinascita Montevarchi, la gara prevedeva un percorso di 11,5km circa tra le case di Terranuova; percorso paesaggisticamente non bello ma tutto sommato veloce, a parte uno strappo da ripetere un paio di volte e qualche sali-scendi. Al secondo giro è stata dura fare quella salita ma come al solito l'ho affrontata bene; nonostante il mio peso stranamente rendo meglio in salita, anche rispetto a molti atleti leggerissimi.


Al via 300 atleti circa, un buon numero considerato che è una gara invernale e quindi meno partecipata. 20 Atleti Sangiovannesi di cui alcuni nuovi: fa sempre bene vedere che la nostra società e il nostro gruppo sta crescendo!
Dal canto mio non l'ho preparata in modo particolare. Nei giorni precedenti però ho notato un ulteriore miglioramento nelle prestazioni: il passo sotto i 50' per 10 km li tengo costantemente in allenamento e quindi mi aspettavo di poter infrangere il "muro" dei 49' in gara, nonostante il percorso fosse leggermente più lungo (ma in una gara veloce anche 1,5km si sentono!) e non piatto.

 

Al via 2 giri del centro storico. Ho avuto subito l'impressione di essere partito troppo veloce ma... ho voluto azzardare ed ho provato a mantenere il ritmo. Alla fine dei 2 giri corti è arrivato dalle retrovie Claudio Burrini al quale mi sono "agganciato" e insieme, a breve, ci siamo uniti a Sandro Barbagli, poco avanti a noi.
Sono iniziati poi i 2 giri "lunghi" (4,5km a giro). Il primo è passato bene, anche lo "strappo" l'ho affrontato nel modo giusto. Il secondo è stato ovviamente più duro negli ultimi 2 km e infatti sempre nella salita il terzetto si è sgranato. Sandro ha perso un po' di terreno, Claudio è andato a riprendere Adriano Bigi più avanti e anch'io mi sono avvicinato.
L'ultimo km è passato bene e all'arrivo ho potuto abbracciare la mia bella famigliola che era venuta a fare il tifo!




Alla fine prestazione MOLTO sopra le aspettative: 54'10" ufficiali, 169° assoluto, 4'46" di media e... 47'52" sui 10km!! Abbattuto pure il "muro" dei 48' ! E per finire... squadra 3° classificata! Grandi Atletici Sangiovannesi!




lunedì 27 ottobre 2014

16° Maratonina - Arezzo 26/10/2014

Domenica 26 Ottobre 2014: giornata importante perché ho fatto la mia prima mezza maratona!


La tappa di avvicinamento è stata un po' difficoltosa: 2 soli allenamenti di 20km scarsi a ritmi blandi, per questo il mio obiettivo era ARRIVARE. Farla in 1h45'? Impossibile, vorrebbe dire correre 21km allo stesso ritmo dei miei 10... però mi sottovaluto, come sempre. Alla fine il tempo è stato di 1h48'33", 595° assoluto su 1000 iscritti (partenti... boh). Ritmo un buon 5'05" e per 7km sono pure stato sotto i 5': non male considerando il 1° km fatto ad un ritmo superiore ai 6'.


Il percorso consisteva in 2 giri dal centro alle colline intorno alla città di Arezzo. Mi aspettavo fosse più piatto, anche se per la verità non ho incontrato nessuno strappo ma "falsipiani" anche molto lunghi che ovviamente non permettevano un ritmo velocissimo.


A proposito: il mio Garmin ha segnato il real-time quasi al secondo, ma il percorso calcolato è stato 21,350mt. Avrà segnato male il GPS, avrò "tagliato" poco il percorso oppure era effettivamente più lungo? Chissà...

Il primo giro di 11km l'ho percorso in totale scioltezza, quasi senza fatica nonostante cercassi di amministrarmi per arrivare in fondo.


Da metà del secondo, verso il 16°km la stanchezza è venuta fuori ma ho finito in totale scioltezza senza troppo affanno, aumentando il ritmo nell'ultimo km con un piccolo sprint finale.

Sono contento perché la forma c'è: niente mal di schiena e già dal pomeriggio avevo recuperato gran parte della stanchezza, senza dolori o problemi di movimento. Adesso tiro un po' il fiato ma vorrei fare a breve una gara sui 10/12 km per sfruttare questo momento di forma.

lunedì 22 settembre 2014

7° Tuttinpista/Arezzoabilia - Arezzo 21/09/2014

A distanza di 2 settimane dal Siro Noferi, eccomi a scrivere il resoconto di un'altra corsa tenutasi ad Arezzo, zona Parco Pertini, competitiva di 8km valida per il Grand Prix.
Non mi sono mai cimentato in gare più corte di 10km e per me era quindi un test importante per vedere a che livello sono arrivato su una gara veloce.
Il gruppo dell'Atletica Sangiovannese non era molto numeroso anche a causa della concomitanza della gara di Terranuova Bracciolini; eravamo in 6 (su un totale di 180 competitivi circa) più altrettanti per la non-competitiva.
Il percorso si componeva di un giro breve (valido anche per la NC) e un giro più lungo per un totale di 8km; per la verità il mio GPS ha misurato 7,65km, altri 7,8, ma credo che fosse comunque leggermente più breve degli 8km.
La gara nostra ha visto il "solito" Marco Cappagli primeggiare, addirittura 13° assoluto con 28'46", Edoardo Morrocchi 31° con 30'35".
Io mi sono accodato al "coach" Giancarlo Sani (che correva la NC ma ha fatto l'intero percorso) e questo mi ha permesso di tenere un ritmo molto alto grazie anche alle perfette condizioni fisiche, cosa mai successa fino ad ora.
Ho tenuto il suo ritmo fino ad 1km dall'arrivo ed ho chiuso la gara con un ottimo 36'07", 96° assoluto e 41° di categoria! Il ritmo è stato di 4'43".
Sono veramente contento perché di corsa in corsa vedo sempre miglioramenti; adesso sotto con la preparazione alla prossima gara. Sicuramente la mia prima mezza maratona ad Arezzo il 26/10, a chissà che non faccia qualche altra corsetta nel frattempo.